National Football League Italy RAMS Milano Briganti Napoli Marinens Lazio Gladiatori Roma Hi-Tech Media Warriors Bologna Aquile Duchi Ferrara Bengals Brescia Blacks Rivoli Blue Storms Gorla Minore Centurions Alessandria Crusaders Cagliari Martesana Daemons Guelfi Firenze Muli Trieste LONGHORNS Grosseto Grizzlies Roma Skorpions Varese Tigers&Giaguari Hogs Reggio Emilia AMERICAN FELIX Molinella ANGELS Pesaro BLITZ Ciriè Wild Boars Bari RED JACKETS Sarzana REDSKINS Verona FROGS Legnano SAINTS Padova SPARTANS Taranto BOBCATS Parma CHIEFS Ravenna CUS Bologna NEPTUNES LANCIERI Novara WILD DOGS Lanciano Bad Bees Napoli 82'ers The Irishmen PIRATES Savona PREDATORI Golfo del Tigullio RAVENS Imola N.F.L.I.
 - GIOCO DEL FOOTBALL
 - Il Campo
 - La Palla
 - REGOLE DEL GIOCO
 - Kick Off
 - I Tempi Di Gioco
 - Le Linee
 - FALLI
 - 5 Yards
 - 10 Yards
 - 15 Yards
 - Automatic First down
 - SQUADRA D'ATTACCO
 - I Ruoli
 - Le Formazioni
 - SQUADRA DI DIFESA
 - Le Tattiche
 - I Ruoli Difensivi
 - SQUADRA SPECIALE
 - La Squadra del Kick Off
 - La squadra Del Punt
 - COACH
 - Head coach
 - I Collaboratori
 - Le Altre Figure
 >> REGOLAMENTI
 >> STORICO 1980/2005
  - PEACEBOWL
 >> SERIE A, B, C
 - Gentleman Coach A.
 - Trofeo Zerbi - Camisi
 - Trofeo Riccardo Viganò
 - Memorial Scandellari
 - Most Valuable Italian
 - Most Valuable Player
 - Albo D'Oro Superbowl
 - Albo D'Oro Italianbowl
 - Albo D'Oro Silverbowl
 >> FOOTBALL A 8/9
 - Albo D'Oro Ninebowl
 - Albo D'Oro Snowbowl
 >> JUNIOR LEAGUE
 - Albo D'Oro Youth L.
 - Albo D'Oro Junior L.
 >> TORNEI EUROPEI
 - Eurobowl
 - EFAF Cup
 >> NAZIONALI
 - Campionati Europei

 

LE REGOLE DEL GIOCO

Kick Off
Sul campo da gioco vanno 11 giocatori per squadra: dopo il classico lancio della monetina per decidere chi inizia le ostilità, si presentano in campo le squadre speciali (special team) cioè 11 giocatori che intervengono soltanto in questa e altre 3 circostanze.

Questa è la differenza principale dagli sport quali il calcio, in quanto nel Football essendo le sostituzioni libere ad ogni azione possono essere cambiate le formazioni.

La squadra che difende calcia il pallone situato sulla linea delle 30 yards proprie, cercando di mandarlo il più lontano possibile per impedire il ritorno degli avversari.

La squadra che attacca a sua volta ha a disposizione due alternative: se il pallone arriva nelle proprie 20 yards il giocatore preposto alla ricezione della palla (kick returner) può rinunciare a correre segnalandolo all’arbitro con il braccio alzato e un ginocchio a terra nel punto della ricezione, oppure può correre con la palla per portarla quanto più avanti possibile.

Tutto ciò avviene mentre i suoi compagni cercano di proteggerlo dall’arrivo degli avversari che tentano di bloccarlo. Nel momento in cui viene fermato, facendogli toccare almeno un ginocchio a terra il gioco si ferma e ripartirà dal punto in cui è stata fermata la palla.

Una volta finita questa situazione iniziale entrano in campo l’attacco della squadra che ha ricevuto la palla e la difesa avversaria. Nel Football ogni qual volta il gioco si ferma, perché l’attacco è stato bloccato (sempre secondo la regola che il giocatore ha toccato il terreno) oppure la palla esce fuori dal campo di gioco, le squadre vengono riorganizzate e riparte una nuova azione.

L’attacco deve avanzare il più possibile verso la end zone avversaria e per farlo ha a disposizione 4 tentativi per percorrere un totale di 10 yards. Il pallone può essere lanciato oppure portato avanti con una corsa, ma una volta essa iniziata o quando si è ricevuto il pallone lanciato, come nel rugby, non si ha la possibilità di passarlo in avanti, è ammesso soltanto il passaggio laterale o indietro ad un compagno.

Così in 4 tentativi l’attacco deve fare almeno 10 yards. Se ci riesce prima dei 4 tentativi ne ha disposizione altri 4 sempre per percorrere 10 yards; se invece non riesce a farle in 3 tentativi, può bypassare l’ultimo e allontanare il pallone con il piede (punt) nella metà campo avversaria il più lontano possibile per impedire il ritorno.

Questo avviene perché se con il quarto tentativo l’attacco non riesce a completare le 10 yards avrà perso il possesso e la squadra avversaria si troverà con il proprio attacco a giocare nel punto in cui si è interrotto il gioco.

Infatti, il gioco del Football è tutto un alternanza di attacchi e difese che entrano in campo abbastanza freneticamente. Una volta che l’attacco si trova in prossimità della end zone avversaria può tentare 2 soluzioni: se è al 4 tentativo e ha una distanza relativamente vicina ai pali del field goal, può tentare di calciare il pallone entro i 2 pali ottenendo così 3 punti, oppure può cercare di arrivare con uno suo giocatore in possesso di palla all’interno della end zone segnando così un touchdown che vale 6 punti.

Se il tentativo va a buon fine si ha a disposizione un’ulteriore possibilità per segnare 1 o 2 punti addizionali. Un punto se si effettua un field goal ravvicinato e il pallone va in mezzo ai pali (quasi sempre!) oppure se si ripete un touchdown, attraverso un gioco d’attacco, che in questo caso vale però solo 2 punti.

Una volta finito il suo compito l’attacco lascia il campo a favore della propria squadra speciale, che provvederà a calciare il pallone e ripartire proprio come fosse l’inizio di un’altra gara. Durante le fasi si gioco possono presentarsi altre 2 situazioni per le quali l’attacco perde il possesso della palla.

Se durante il lancio del pallone questo viene intercettato dalla difesa avversaria, questa cerca di portarlo il più vicino possibile alla end zone e una volta fermata, scenderà in campo il relativo attacco pronto a segnare un touchdown.

Se, invece, durante una corsa o una volta ricevuta la palla il giocatore perde il possesso prima di cadere a terra (fumble) e la palla finisce nelle mani avversarie sarà di nuovo l’attacco avversario a tentare di segnare.

Si può poi presentare una particolare situazione in cui l’attacco a ridosso della propria end zone viene fermato dalla difesa avversaria; cioè il giocatore dell’attacco in possesso di palla viene fermato nella propria end zone. In questo caso alla difesa andranno 2 punti (safety) e in seguito avrà a disposizione il possesso del pallone dopo che sarà stato calciato dall’altra squadra, proprio come nel punt.

I Tempi Di Gioco
La partita è suddivisa in 4 tempi di 15 minuti ciascuno. Il tempo è effettivo, cioè il cronometro viene fermato quando la palla esce fuori oppure in tutte le situazioni in cui si segnano punti. Se alla fine dei tempi regolamentari le squadre sono in parità si giocheranno 2 tempi supplementari di 15 minuti con la regola del golden goal del calcio (sudden death) cioè chi segna prima vince (con il field goal, touchdown ecc).

Le Linee
Quando inizia un’azione, le 2 squadre (attacco e difesa) sono schierate una di fronte all’altra separate da un metro circa, con i giocatori pronti a “fronteggiare” gli avversari. La palla è posta a terra da un giocatore dell’attacco che è chiamato centro e che la tiene nelle due mani pronto a “lanciarla” dietro ad un suo compagno chiamato quarterback (colui che lancia la palla).

La linea immaginaria che attraversa la palla e percorre tutto il campo (immaginaria in quanto non è segnata sul campo) viene chiamata linea di scrimmage ed è importantissima nello svolgimento del gioco. All’inizio dell’azione i componenti delle 2 squadre sono immobili dietro tale linea (ovviamente ognuno nella propria metà campo) e devono evitare movimenti, prima che il pallone venga messo in gioco.

Ciò si verifica quando il centro lancia dietro, sotto le proprie gambe, la palla al proprio quarterback; questo movimento viene chiamato snap ed è soltanto in questa occasione che la palla viene messa in gioco e i giocatori possono iniziare le ostilità.